Casi di malasanità: rompiamo il silenzio chiedendo il diritto di avere giustizia!

Su molti quotidiani e giornali online si leggono notizie terribili e inquietanti. Di seguito alcuni titoli che sembrano usciti da film dell'orrore e che invece sono purtroppo delle realtà:

Paola Moise perde un braccio dopo un'operazione: "Chiedo giustizia"
„"Mi hanno tolto un braccio per un errore, ad oggi nessuno mi ha ancora chiesto scusa” "Doveva essere un’operazione semplice, senza rischi. Invece non è stato così. Una settimana dopo ho rischiato di morire". La denuncia di Paola Moise, una madre di 47 enne, che vorrebbe prendersi cura di sua figlia ma per lei ora è tutto difficile" - Corriere della sera

“Ho mal di pancia”: nell'addome ha una garza dimenticata 25 anni fa!
"L'assurdo caso è avvenuto lo scorso mese di giugno, quando la donna si è presentata all'ospedale San Carlo di Milano con forti dolori" - Il giorno

Muore perché manca la Tac in Molise: negati due ricoveri, Ministero manda gli ispettori
"La task force di esperti del ministero, coadiuvata dai Nas resterà in Molise il tempo necessario ad acquisire documenti, atti e ogni elemento utile a fare chiarezza sulla morte di un 47 enne deceduto a San Giovanni Rotondo per aneurisma cerebrale“ - Today.it 

Sono centinaia i casi di malasanità. Oltre al fatto che al  solo leggerli ci spezza il cuore, vogliamo però darvi una speranza e la certezza che una reale giustizia esista.  Vi  facciamo presente che la Terza Sezione Civile della Corte di Cassazione  (Sentenza n° 1274772005) ha stabilito che l’azione giudiziaria di risarcimento danni per interventi chirurgici sbagliati non necessariamente deve essere immediata e, pertanto, può essere presentata anche a distanza di anni. I Giudici di Piazza Cavour hanno precisato che può essere dimostrata la negligenza del chirurgo e il nesso di causalità, anche se il danno si è verificato in epoca in cui gli interventi di tal fatta erano “straordinari” ovvero non adeguatamente studiati dalla scienza e sperimentati.

In particolare, noi dello Studio Associato da Vinci ci occupiamo di: 

  • Interventi chirurgici sbagliati
  • Complicazioni postume
  • Diagnosi errate

Affinché non restino solo delle "brutte storie" che si leggono e basta. Sappiamo che ci sono delle persone che hanno perso qualcosa. Se dunque pensi di essere stato vittima di malasanità, contattaci e ti aiuteremo.

 

 
Il nostro sito utilizza solo cookie tecnici necessari per la navigazione nel sito. Nessun tipo di tracciamento. Non memorizziamo alcun tipo di dato.
Accetto Rifiuta